Tag Archives: bottiglia incendiaria

incontrART / L’Attesa e la paura

ariannapiazza_saromadre_dettaglio_allestimento

incontrART / L’Attesa e la paura.
con Chiara Casarin e Arianna Piazza
MERCOLEDÌ 15 OTTOBRE 20h30
TRA TREVISORICERCAARTE
CA’ DEI RICCHI / VIA BARBERIA N.25, 31100 TREVISO

http://www.trevisoricercaarte.org/

IncontrART

Appuntamenti serali dedicati all’arte contemporanea.

# AUTUNNO 2014
L’ATTESA con Chiara Casarin
Rassegna di incontri di arte contemporanea sull’attesa.
Riprendono gli appuntamenti dedicati all’arte con Chiara Casarin.

L’ATTESA, LA PAURA
L’arte di ogni tempo si è sempre confrontata con emozioni e passioni.
Artisti che comunicavano i loro tormenti attraverso opere che hanno segnato la storia e artistiche che raccontavano brani di storia con le immagini scure e violente dei loro dipinti hanno rivolto a noi spettatori l’importante quesito della compassione ovvero della condivisione di uno stato d’animo. Ci siamo sentiti chiamati a capire e a soffrire insieme.
L’attesa, il tempo sospeso, il timore che qualcosa avvenga o non avvenga, traspare in alcuni capolavori del secolo scorso e funziona ancor oggi su di noi agendo come agirono all’epoca e funzionando come dispositivi passionali. Sono molti i tipi di attesa e uno di questi è configurato dalla paura. Questi incontri indagheranno le tematiche dell’attesa e della paura viste nella loro unione, nell’efficacia estetica che le tiene unite nel lavoro di alcuni grandi artisti. Afli inocntri parteciperanno inoltre giovani artisti che trattano queste tematiche nel loro quotidiano lavoro.

# MERCOLEDì 15 OTTOBRE 20h30

IncontrART / L’attesa 

Gli appuntamenti di Chiara Casarin sull’arte contemporanea avranno come protagonisti alcuni giovani artisti selezionati dalla Fondazione Bevilaqua La Masa per l’assegnazione annuale degli atelier. I temi dell’attesa e della paura emergeranno dalle loro opere e dai racconti di alcuni fatti rilevanti della loro quotidiana attività artistica. Questi incontri saranno una speciale occasione per capire come sta evolvendo l’arte contemporanea e per indagare questi due temi in maniera ancor più approfondita e inattesa.

In questa occasione Arianna Piazza presenterà il suo lavoro Sarò Madre”, bottiglie molotov, misure variabili, 2013.  Da un lato una frase di attesa gioiosa e piena di speranza; dall’altro l’oggetto scelto per comporre il messaggio, la bomba molotov, è un’arma distruttiva e violenta che evoca paura.

Advertisements

Leave a comment

Filed under news